Piazze

SpaccaNapoli: visita guidata al centro storico

Visita guidata al centro storico di Napoli, alla scoperta dei luoghi piu’ belli della città, dal Duomo a via dei Tribunali, percorrendo i Decumani fino a Spaccanapoli, tra chiese palazzi nobiliari e botteghe artigianali, lungo San Gregorio Armeno, scopriremo la storia di Napoli, e le varie dominazioni, dalla cultura Egizia, ai greci e i romani, dagli angioini ai Borboni, tra ...

Leggi Articolo »

Largo San Marcellino: tra chiese e chiostri nel cuore di Napoli

Anticamente Largo San Marcellino era chiamato Monterone, nato nella Napoli Ducale quando in questa piazza si ergeva il Palazzo del Duca e poi sviluppatosi nel duecento. Il grande complesso che fa da cornice a questa piazza prende il nome di SS. Mercellino e Festo in cui vediamo la facciata tardo rinascimentale dell’omonima chiesa realizzata da Pietro d’Apuzzo purtroppo poco fruibile a ...

Leggi Articolo »

L’Anima Esoterica di Napoli: tour fra enigmi e segreti

L’Anima Esoterica di Napoli: tour fra enigmi e segreti Verremo condotti alla scoperta dell’anima esoterica di Napoli, tra misteri e culti esoterici incarnati nel cuore del centro storico. Dalla Chiesa delle Anime del Purgatorio al corpo di Napoli che simboleggia la nascita del mito egizio nella città di Partenope, per svelare le verità sulla fontana di Morfisia e gli arcani ...

Leggi Articolo »

Piazzetta Nilo: Il Tempio di Iside

La nostra passeggiata nei misteri della città ci condce ancora lungo la strada disegnata da Ippodamo da Mileto, una di quelle vie parallele che correvano da est ad ovest che in epoca romana prenderanno il nome di “Decumanus”, oggi via Benedetto Croce e via San Biagio dei Librai (La celebre Spaccanapoli). All’angolo con uno dei cardi troviamo una delle statue ...

Leggi Articolo »

Fantasmi di Piazza Mercato

Con la decapitazione di Corradino, piazza Mercato divenne il luogo di tutte le esecuzioni. Un lungo elenco che comincia con la messa a morte, nel 1346, degli assassini di Andrea D’Ungheria: Roberto,e Raimondo Cabano, Filippa la catanese, il Conte Terlizzi, tutti torturati con tenaglie infuocate, bruciati vivi e tagliati a pezzi. Con la stessa accusa, nel 1346, per ordine di ...

Leggi Articolo »

Le piazze di Napoli

Situata ai piedi della collina di Pizzo Falcone, Piazza del Plebiscito è la piazza di Napoli più vasta e monumentale perchè ha una metratura che arriva ai 25.000 m.q. ed ha alle sue spalle la Basilica di San Francesco eretta da Ferdinando I di Borbone a modello del Pantheon, di fronte il Palazzo Reale residenza regale dei Borbone, costruita nel ...

Leggi Articolo »

Piazza Bellini

Il Decumano Maggiore ha origine da Via San Pietro a Majellaa pochi metri da Piazza Bellini che per la presenza di mura greche, convenzionalmente è ritenuta la parte iniziale dell’itinerario principale della Napoli greco-romana. La piazza ricorda il celebre musicista Vincenzo Bellini, che studio’ e si affermo’ a Napoli, raffigurato da un monumento situato nel suo mezzo opera ottocentesca di ...

Leggi Articolo »

Mergellina

Dal molo di Mergellina partono gli aliscafi per le isole campane e pontine, mentre superando Piazza Sannazzaro si giunge alla Stazione omonima, realizzata nel 1925 in stile Beaux Arts.     Sulla sinistra, prima del Tunnel di Piedigrotta ( di fronte all’Ostello della Gioventù) si trova una piccola stradina in salita che porta al Parco della Tomba di Virgilio. All’ingresso ...

Leggi Articolo »

Via Toledo

Via Toledo prende il nome dal vicerè spagnolo Don Pedro Alvarez de Toledo risanò ‘edilizia cittadina durante la prima metà del 500. La strada oggi rappresenta il fulcro dello shopping partenopeo, lungo cui è possibile ammirare bellissimi edifici come il Palazzo D’Oria Dangri, che affaccia sulla Piazza VII Settembre, progettato da Luigi Vanvitelli nel 1755 e costruito poi dal figlio ...

Leggi Articolo »

Piazza Dante

La piazza era anticamente detta Largo Mercatello perchè vi era un mercato fin dal 1500 e venne sistemata nel 1757 da Luigi Vanvitelli per volere di Carlo di Borbone, in onore del quale fu chiamata Foro Carolino. I lavori si protrassero dal 1757 al 1765, con la creazione di un grande emiciclo, che unì le mura aragonesi, e la seicentesca ...

Leggi Articolo »
'