Home / Itinerari Napoli / ‘Marineri’ di Procida, ecco una piccola fotogallery

‘Marineri’ di Procida, ecco una piccola fotogallery

‘Marineri’ di Procida

‘Marineri’ di Procida. È stato detto che Procida sembra una cittadina d’Oriente, ed è tipica per il prospetto della sua semplice architettura che ammassa, in uno scenario più unico che raro, case su case, separate, e si vede appena, da viuzze strette e incassate, ornate da balconcini e terrazze, coperte da tetti piani. Quasi schiva, dai bassi colli essa corre al mare.

A metà del secolo scorso Tito Carlo Dalbono scriveva: «Abili marinai sono i procidani [ … ] Furono buoni marinai ab antico e validi difensori, poiché le scorrerie saracinesche li fecero valenti.marineri  di Procida fotoSono uomini attivi, che si agitano come il loro canale.

Essi furono armatori e trafficatori, da voler talvolta emulare gli amalfitani ». Vivono dunque accanto al mare e del mare, costituendo la popolazione più densa della regione.

Il procidano è sobrio, risparmiatore, onesto, pietoso e pio (rari sono nell’isola i reati di sangue); è d’indole mite, ma coraggioso, resistente alle privazioni, avvezzo al la difesa contro la pirateria, che in qualche caso è riuscito a sopraffare. Così narra una poesia popolare: a Procida s’è armata una tartana in coperta vogavan trenta remi con trinchetto, maestra e mezzana; ogni uomo vale un paladino. Anche a Procida il folclore sacro predomina (‘marineri’ di Procida-Isola di Procida). I santi venerati sono sant’ Antonio di Padova e san Giovanni; la processione più importante è quella del Rosario in Santa Margherita.

Nelle incassate strette vie, tutte colori, di quest’isola-alveare, passa la processione del Cristo morto il venerdì santo, mentre nella cattedrale è stata fatta ‘la lavanda ai piedi’ e in tutte le chiese dell’isola sono stati benedetti i ramoscelli di palma e quelli di ulivo (‘Marineri’ di procida- Sant’Antonio di Padova). La sacra rappresentazione è affidata ai confratelli della congrega dei Turchini, che la fanno muovere all ‘alba dall’antica badia di San Michele, che sorge alta sul mare nella contrada Terra Murata, un gruppo di case nate ai piedi della badia e poste sotto la protezione di san Michele, patrono dell’isola.

Una leggenda popolare narra che, in tempi assai remoti, furono avvistate le galere corsare; e l’abate ordinò che si esponesse all’aperto la statua d’argento del santo e lo si pregasse fervorosamente. Apparve nel cielo dell’isola il celeste protettore e «il cielo fu squarciato da lampi accecanti e da orribili suoni. Allora i corsari, colti da spavento, per la fretta di lasciare l’isola [ … ] abbandonarono le ancore a mare, lasciandovi cadere anche le catene».marineri di Procida immagine

Quando il mare è tranquillo si vedono ancora, assicurano i pescatori, le catene e le ancore nel fondo. Nell ‘isola sopravvive una piccola industria domestica, ma purtroppo è in declino. In alcuni paesi dei dintorni di Napoli s’alleva il baco da seta e i bozzoli son venduti a Procida, dove si filano a mano fil i per lenze e per rattoppo di reti (‘Marineri’ di Procida- Procida ai giorni nostri). I fili sono preparati con una concia, la cui composizione si conserva segreta, patrimonio di alcune famiglie isolane.

Di questi fili si fanno due tipi: uno è quasi trasparente e lucido, l’altro arancione; il primo superiore all’altro per qualità e prezzo. Questa produzione, unica in Europa, pare fiorisca in Cina da secoli; e forse la fortuna delle ricette è da ricercarsi nei viaggi marittimi e nei traffici.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

'
x

Check Also

Maggio dei Monumenti 2017: Dal Principe Totò ai teatri partenopei

Per quest’anno Maggio dei Monumenti è dedicato al grande Totò, per omaggiare il più grande ...

La Cappella Sansevero e i Segreti Del Principe

Da piazza San Domenico in cui sorge il palazzo dell’alchimista, fino ad una delle perle ...

Vivere nel racconto: Laboratorio Ricreativo per bambini

Anima di Napoli presenta Laboratorio RiCreativo “Vivere nel Racconto” a cura di Paola De Cicco ...

I Misteri del Borgo Orefici

” Il borgo Orefici” un viaggio tra presente e passato alla riscoperta dell’antico borgo della ...

Pompei: Tour alla scoperta dell’antica vita pompeiana

Viaggio alla scoperta della vita quotidiana degli abitanti di Pompei prima dell’eruzione che sommerse la ...