SEGUICI SU:

+39 373 9042367
Top
 

Caccia al tesoro all’orto Botanico di Napoli.

Caccia al tesoro all’orto Botanico di Napoli.

L’Orto Botanico dell’Università degli Studi di Napoli Federico II in via Foria, ospita

la seconda edizione della “Festa dell’albero”.

Protagonisti di questa edizione sono “Gli Alberi Simbolici” dei miti, delle religioni, delle arti e della Storia dell’Uomo. L’iniziativa si propone di sensibilizzare ed educare la cittadinanza alla cultura e alla tutela dell’ambiente e di promuovere la piantumazione di alberi negli spazi cittadini in accordo con gli obiettivi stabiliti dalla “Giornata Nazionale degli Alberi” istituita dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Si parte mercoledì 21 novembre con la “Caccia al tesoro: trova l’Albero” (ore 10, 11 e 12). Gli studenti delle scuole dovranno individuare in Orto, grazie ad una serie di indizi disponibili, “Gli Alberi Simbolici” apprendendone così, durante il gioco, il ruolo ed il significato. L’attività sarà condotta dalle guide specializzate che accompagneranno i gruppi. Nella stessa giornata è possibile partecipare al Concorso di disegno “Il mio albero”, per gli scolari da 3 a 13 anni. I disegni dei vincitori saranno “Il nostro manifesto 2013”.

Gli appuntamenti successivi sono per sabato 24 e domenica 25 novembre dalle 9.30 alle 13 sempre negli spazi del Giardino, con l’intervento congiunto di Legambiente-Neapolis 2000 con un’apertura straordinaria e gratuita. Nel corso delle

giornate sono previsti attività educative, itinerari didattici, visite guidate tematiche e laboratori di giardinaggio per ragazzi: semina, coltiva e riproduci i tuoi alberi (ore 10 e 11). L’evento di quest’anno è “Abbraccia l’Albero ed ascolta la Natura” (ore 9,30, 10,30 e 11.30) ovvero un percorso tattile-emozionale guidato attraverso gli “Alberi Simbolici” presenti nel Giardino, portatori di energia positiva.

Si potranno inoltre osservare in campo alcuni Alberi da Resina e Alberi con sostanze insetticide, accompagnati dai reperti museali della Sezione di Etnobotanica del Museo.

Commenti
You don't have permission to register