SEGUICI SU:

+39 373 9042367
Top
 

Piazza Dante

Piazza Dante

La piazza era anticamente detta Largo Mercatello perchè vi era un mercato fin dal 1500 e venne sistemata nel 1757 da Luigi Vanvitelli per volere di Carlo di Borbone, in onore del quale fu chiamata Foro Carolino.
I lavori si protrassero dal 1757 al 1765, con la creazione di un grande emiciclo, che unì le mura aragonesi, e la seicentesca Port’Alba a nord, affiancando la chiesa di San Michele.
Dopo l’unità d’Italia fu intitolata al poeta Dante Alighieri il cui monumento risalente al 1872 erge al centro della piazza per opera di Tito Angelini.
La quinta della piazza  è rappresentata dalla facciata del Convitto Vittorio Emanuele II, L’edificio, con le due caratteristiche ali ricurve, fa da basalto a 26 statue che rappresentano le virtù e una nicchia che avrebbe dovuto ospitare una statua di Carlo di Borbone oggi sede del complesso scolastico.

 

PiazzaDante40sm

Dal lato opposto della piazza sorge la Chiesa di San Domenico Soriano eretta ne XIII secolo per volere di Carlo II D’Angiò in stile gotico e poi riedificata al ‘600 per opera   di Cosimo Fanzago.
Da piazza Dante è possibile prendere la nuova linea 1 della metropolitana, le cui stazioni rappresentano un’ammirevole mostra di arte contemporanea.
Dalla piazza proseguendo dritto ci si immette su via Pessina, nella prima traversa sulla destra sorge il teatro bellini realizzato nel 1864, mentre costeggiando Largo Accademia sulla destra in via Broggia si accede alla Real Accademia di Belle Arti.

Commenti
You don't have permission to register